Valutazione e certificazione del potenziale innovativo dell'Impresa

Il metodo Umiq di Unindustria Bologna

Riferimenti
Dott. Gian Franco Poggioli
Ing. Filippo Forni
Segreteria Innovazione Ricerca e Studi Tel. 051 6317209
b.toscano@unindustria.bo.it


Video di presentazione 
 


 
Perché?
Gli imprenditori sono abituati alla concretezza: prodotto  e mercato.
Spesso si tende a sacrificare ogni altro aspetto.
Anzi si guarda con sospetto qualsiasi strumento o metodo che porti cambiamento all'interno della propria organizzazione.
Perché cambiare vuol dire investire tempo ed energie, due risorse sempre più scarse.
Produrre e vendere a testa bassa, però, non basta più.
Maledire le banche che non danno credito o l'eccesso degli oneri fiscali e amministrativi può servire all'umore, ma non alla gestione aziendale.


Allora?
Bisogna alzare la testa e osservare con spirito critico e costruttivo la propria impresa.
E' necessario tracciare la rotta dal presente all'obiettivo futuro, partendo dall'analisi di ciò che si è  e ciò che si vuole essere.
Non è filosofia, è metodo.
Su questa base si monitorano i processi che coinvolgono il mercato, il prodotto, la produzione e i flussi in entrata e uscita, le risorse umane, la gestione finanziaria, i portatori di interessi anche esterni rispetto all'impresa.

Perché tutto funzioni bisogna avere gli strumenti in grado di monitorare e misurare la gestione  dell'impresa.


Come?
Con un analisi critica e costante dei principali processi aziendali:
GOVERNANCE, STRATEGIA E CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO,
GESTIONE DELL'INFORMAZIONE E DOTAZIONE ICT,
GESTIONE ECONOMICO-FINANZIARIA,
GESTIONE RISORSE UMANE,
GESTIONE MERCATO E VENDITE,
GESTIONE PORTAFOGLIO PRODOTTI,
GESTIONE DELLE OPERATIONS.

 

Chi vi accompagna in questo percorso?
Unindustria Bologna.

assieme a queste società con esperti nei vari moduli