Il bonifico bancario

Il Bonifico bancario consiste nel trasferimento, di un importo eseguito da una banca su istruzioni del debitore/ordinante, ad una banca corrispondente nel Paese del beneficiario, con l'invito ad effettuare a quest'ultimo un pagamento incondizionato.
Il trasferimento di qualsiasi somma di denaro può riguardare qualsiasi tipo di operazione sottostante di carattere mercantile, non mercantile, finanziaria o di tipo compensativa, da un soggetto ad un altro per il tramite del canale bancario.


Caratteristiche

  • Il bonifico bancario viene effettuato nella quasi totalità dei casi via swift (swift transfer - ST);
  • maturata la valuta di accredito è, di norma, irrevocabile e definitivo;
  • ha costi estremamente contenuti;
  • la banca che riceve l'ordine di pagamento, sulla base delle istruzioni ricevute dal proprio cliente, dopo aver accertato l'esistenza dei fondi e/o la disponibilità del fido, provvederà, a seconda dei casi, ad addebitare il conto corrente dello stesso, oppure ad accendergli un finanziamento in euro e/o in valuta oppure ad addebitargli il conto in valuta, oppure a ritirare il contante (banconote) necessario per effettuare il trasferimento;
  • accertata, quindi, l'esistenza dei fondi e/o la disponibilità del fido, la banca trasferisce l'importo, generalmente via swift, alla banca corrispondente, istruendola di effettuare il pagamento a favore del beneficiario;
  • la banca che, invece, riceve i "fondi", accredita il beneficiario avvisandolo dell'operazione eseguita;

Termini di pagamento
Riguardo al momento in cui dovrà il bonifico bancario essere effettuato, si potrà concordare che il pagamento sia effettuato prima (pagamento anticipato), dopo (pagamento posticipato) o contestualmente alla consegna della merce (pagamento contestuale).

Pagamento anticipato
È sicuramente la condizione da preferire per il venditore in quanto lo stesso spedirà la merce ordinata dal compratore soltanto quando l'importo relativo alla fornitura gli sarà stato accreditato in via definitiva e liberatoria sul conto corrente.
In tal caso il venditore non è, così, esposto ad alcun rischio di mancato pagamento, mentre il compratore potrebbe nutrire dei "dubbi" circa la spedizione della merce.
Il compratore che si trovi in questa situazione potrebbe, cautelarsi dal suddetto rischio chiedendo al venditore di far aprire a suo favore una garanzia di restituzione del pagamento anticipato denominata in inglese "Advance payment guarantee" con la quale la banca si impegna a riconoscere al compratore l'importo pagato anticipatamente nel caso di mancata spedizione della merce.

Pagamento posticipato
È la situazione che preferisce il compratore, in quanto riceve la merce ordinata prima di eseguire il pagamento a favore del venditore. In questo caso è il venditore che si accolla tutti i rischi: deve produrre la merce, metterla a disposizione del compratore nel luogo e nei termini concordati e spedirla fino a destinazione.
Con il pagamento posticipato rispetto alla spedizione della merce, il venditore è esposto al rischio di mancato pagamento a causa di inadempienza del compratore oppure a causa di inadempienza del Paese in cui risiede il compratore (rischio politico). Il pagamento posticipato rispetto alla fornitura è senz'altro la forma più diffusa e, proprio per i rischi cui è esposto il venditore, richiede che la definizione della condizione di pagamento sia effettuata con attenzione per ridurre o superare i predetti rischi adottando, a seconda dei casi, strumenti di cautela che possono essere di tipo assicurativo oppure di tipo bancario. Con riferimento agli strumenti di tipo bancario, il venditore può richiedere al proprio cliente di farsi rilasciare da primaria banca una garanzia di pagamento (Payment guarantee oppure una Stand by Letter of credit), a tutela del rischio di mancato pagamento.
La dilazione di pagamento concessa, inoltre, i termini di rimborso, il tasso di interesse implicito o esplicito applicato alla dilazione concessa devono essere considerati in modo da non pregiudicare l'equilibrio finanziario dell'impresa.

Pagamento contestuale
Il pagamento contestuale, conosciuto con il termine "contrassegno", ma anche con il termine inglese "Cash on delivery", in sigla COD si ha quando la consegna della merce è vincolata all'avvenuto pagamento della fornitura che dovrà avvenire con trasferimento dell'importo via swift. L'avvenuto pagamento lo si avrà soltanto quando l'importo viene accreditato sul conto corrente bel beneficiario in via definitiva. Non basta, quindi, la dimostrazione dell'avvenuta esecuzione del pagamento per avere certezza dello stesso. Il COD, che è utilizzato soprattutto per le spedizioni via camion in ambito europeo, è una modalità di regolamento che suggerirebbe al venditore la gestione del trasporto fino a destino, evitando così, di lasciarla alla parte compratrice, soprattutto se l'oggetto della vendita consiste in prodotti non standardizzati.


Punti di attenzione

  • Precisare in che data dovrà essere effettuato il bonifico bancario;
  • concordare con il cliente il modo di trasmissione;
  • fornire al proprio cliente le "coordinate bancarie internazionali" e cioè, il codice IBAN e il codice identificativo della Banca (Bic Code );
  • indicare la causale del pagamento, cioè a che titolo viene effettuato il pagamento;
  • verificare in anticipo (in ambito extra Sepa) che la banca dell'importatore intrattenga rapporto di corrispondenza o possa scambiare le chiavi di controllo con la propria banca;
  • accordarsi con il compratore sulla suddivisione delle spese (di norma ognuno si accolla quelle della propria banca) specificando la ripartizione con l'acronimo inglese "Share ";
  • non trascurare mai che l'iniziativa di impartire le istruzioni per il pagamento a mezzo bonifico bancario, è sempre del debitore, che potrebbe non disporre o ritardare di disporre il pagamento a favore del beneficiario.