La vendita di prodotti "a specifiche dell'acquirente"

giovedì 11 maggio 2017 ore 9.30
Confindustria Emilia,  sede di Bologna: Via San Domenico 4



Programma
La vendita di manufatti "da fabbricare" e "da produrre" (non ancora esistenti all'atto della vendita) "a specifiche acquirente" pone diversi interrogativi:

  • Quando passa all'acquirente la proprietà dei manufatti che, quando sono ordinati, ancora non esistono e sono ancora da fabbricare e da produrre da parte di chi li vende?
  • Se questa vendita viene fatta all'estero, può cambiare il momento del passaggio di proprietà? Può dipendere dal termine di consegna (Incoterm®) prescelto?
  • Nel caso in cui l'acquirente non collabori alla consegna, è possibile per il venditore chiedere i danni in relazione a quanto commissionato dall'acquirente e non ancora consegnatogli?
  • Quando passa all'acquirente il rischio su questi manufatti?
  • Quali modalità di pagamento risultano più adeguate? In particolare, in caso di collaudo?
  • È possibile far valere una riserva di proprietà del venditore fino al pagamento completo del prezzo su questo tipo di manufatti? È utile? In caso di insolvenza/fallimento dell'acquirente straniero, è possibile al venditore ottenere la restituzione di quanto consegnato e non pagato?
  • Cosa cambia se la vendita avviene su campione, disegno, specifiche e commessa dell'acquirente anziché "a catalogo" del venditore?
  • Cambia qualcosa se la produzione dei manufatti da vendere avviene utilizzando materia prima o componenti forniti dall'acquirente?

L'evento si concentra sui problemi pratici di questo tipo di vendita, in particolare sulle differenze della vendita "su commessa" rispetto alla vendita di manufatti prodotti su specifiche del venditore ("a catalogo"), in relazione a pagamento, consegna e passaggio di proprietà di beni ordinati prima della loro produzione.
Queste problematiche saranno affrontate con ricorso a casi pratici e materiali di natura aziendale e in relazione ai diversi tipi di manufatti industriali. Si esamineranno anche gli obblighi contributivi e fiscali del committente rispetto al fornitore e ai suoi dipendenti.
Una tavola rotonda con il contributo, oltre che degli avvocati, anche di commercialisti e revisori dei conti, concluderà l'incontro stimolando il dibattito degli intervenuti.
Le imprese saranno incoraggiate ad esporre le proprie problematiche in successivi incontri one-to-one nel pomeriggio dello stesso giorno dell'evento (nell'ambito dei "Giovedì della Consulenza Legale Unindustria"), anche in teleconference via desk Unindustria, con uno dei relatori.
All'evento sarà presentato dai relatori un questionario di autovalutazione offerto alle imprese da Unindustria per favorire la consapevolezza dei punti di forza e criticità aziendali in questo tipo di vendita, con le "istruzioni d'uso".


Relatori:
Avv. Renzo Maria Morresi - Studio Legale Morresi
Avv. Antonella Versaci - Studio Legale Morresi
Coordina i lavori:
Dr.ssa Enza Lupardi - Responsabile Area Fisco e Diritto d'Impresa Unindustria Bologna


All'evento sarà presentato dai relatori un questionario di autovalutazione offerto alle imprese da Unindustria per favorire la consapevolezza dei punti di forza e criticità aziendali in questo tipo di vendita, con le "istruzioni d'uso".

Si prega di dare cortese conferma di partecipazione direttamente dal link a fondo pagina, oppure tramite email all'indirizzo fiscale@unindustria.bo.it o ancora telefonando allo 051 6317224.

Libero accesso alle aziende associate per seguire l'evento in streaming.